Navigazione breadcrumb

Immagine casuale

Locomotive rosse

Corridoi per il trasporto ferroviario delle merci

Il trasporto ferroviario delle merci transfrontaliero deve poter contare su offerte di tracce attrattive e confacenti alle esigenze. Emanando il regolamento UE n. 913/2010 «relativo alla rete ferroviaria europea per un trasporto merci competitivo», l’Unione europea ha istituito undici corridoi per il trasporto ferroviario delle merci. I GI e i servizi di assegnazione delle tracce sono tenuti a collaborare strettamente, nonché a offrire tracce transfrontaliere ininterrotte e confacenti alle esigenze del mercato, semplificando il processo d’ordinazione delle tracce. La Svizzera non fa parte dell’Unione europea, tuttavia, in considerazione della sua posizione geografica nel cuore dell’Europa, essa partecipa nei corridoi Reno–Alpi e Mare del Nord–Mare Mediterraneo.

Per ognuno di questi corridoi, i GI e i servizi di assegnazione delle tracce elaborano un catalogo delle tracce che contiene offerte di tracce per il trasporto ferroviario delle merci conformi alle esigenze del mercato e concordate a livello transfrontaliero. Queste tracce precostruite vengono assegnate da un OneStopShop del rispettivo corridoio su incarico dei GI e dei servizi di assegnazione delle tracce interessati. Nell’assegnazione delle tracce hanno una priorità elevata.

Sulla base del regolamento UE n. 913/2010, per l’esercizio di questi corridoi esistono organi specifici sia a livello ministeriale che a livello dei GI e dei servizi di assegnazione delle tracce interessati.

SAT è membro degli organi direttivi (Consiglio d’amministrazione) dei due corridoi Reno – Alpi e Mare del Nord – Mare Mediterraneo ed è impegnato in diversi gruppi di lavoro. Le ITF e i gestori dei terminali vengono coinvolti attraverso dei gruppi consultivi e possono così manifestare le loro esigenze.

 

Link

­Corridoio Reno – Alpi
­Corridoio Mare del Nord – Mare Mediterraneo

 

Site by WeServe